Area Archeologica di Pompei, Napoli (NA)

Sono firmate Molinà® le coperture del restauro, di edifici pompeiani di primaria importanza storico-architettonico come la “Casa della Nave Europa”, la “Grande Palestra”, la “Casa del Larario fiorito”, la “Casa dell’Ara Massima”, la “Casa del Menandro”, le “Pensiline fronte via dell’Abbondanza Insula 11” la “Copertura dell’Insula 12” la “Copertura dell’Insula 13” la “Copertura dell’Insula 14” la “Regio I^ Insula 20, Officina delle Lucerne” la “Regio II^ insula 8, Casa del giardino di Ercole”.

 

La sinergia fra la tradizione secolare e il know-how moderno, ha reso possibile a Molinà® la produzione delle tegole, chiamate “imbrices et tegulae”, che sono state realizzate identici al “brevetto” etrusco di millenni fa’, rigorosamente a mano e cotti in forni antichi. Dagli studi effettuati durante i lavori iniziati nel 1989 è risultato che le tegole in cotto, mantengono il microclima negli edifici ristrutturati: una caratteristica decisiva per la conservazione degli affreschi e degli intonaci di Pompei.

Oggi la tegola a embrices viene prodotta in modo che si possa posare “a secco”, cioè senza malta, producendo la tegola con una piccola feritoia nella “spallina” laterale in modo che in quella ci si possa agganciare gancetto in acciaio brevettato da Molinà® che a sua volta impedisce al coppo (imbrices) ogni scivolamento.
Grazie a questa tecnica, non scivola né la tegola, né l’embrice, realizzando un tetto che dura per secoli senza alcuna manutenzione.

VUOI PARLARE CON UN NOSTRO CONSULENTE?