bioedilizia

Una postazione per osservare l'ambiente naturale realizzata su terreno alluvionale: la prima opera in terra cruda del Benelux. Progetto di De Gouden Liniaal Architecten Maasvalley Riverpark: un parco naturale esteso su 2500 ettari, sulle rive del fiume Maas, tra Belgio e Olanda. Vi si estraeva ghiaia, ora è trasformato in riserva naturale dove i visitatori possono avvicinare e conoscere l'ambiente reso alla sua condizione naturale. La torre, eretta nel 2016, serve da postazione per osservare l'ampio scenario della vallata, ed è concepita per resistere anche alle alluvioni che avvengono di solito nei mesi invernali. È stata eretta usando materiali estratti in situ: terra, ghiaia, argilla. I muri esterni sono in terra battuta, all'interno una scala in cemento collega i tre livelli dai quali ci si può affacciare all'intorno. La forma triangolare è stata suggerita dalla necessità di offrire ai visitatori diverse prospettive sul panorama circostante. I muri in terra battuta sono stati realizzati...

Argilla cruda: l'ecologia e l'economia dell'abitare nel XXI secolo Non più “usa e getta”: stiamo entrando nell'epoca dell'economia circolare. Gli oggetti – tra questi gli edifici – non saranno più inquinanti, nella forma di scarti da discarica o di smog che rende l'aria irrespirabile. Per questo si registra il ritorno all'uso dell'argilla cruda, materiale da costruzione che da millenni accompagna la storia della civiltà. Non solo in Asia e Africa si trovano edifici in terra cruda vecchi di secoli (templi, case pluripiano, villette), anche in Italia ve ne sono tantissimi esempi. Sono poco noti: siamo stati abituati a pensare alle costruzioni come strutture in cemento armato o al meglio in terracotta. L'argilla cruda è viva, duttile e traspirante, solida e totalmente riciclabile. Se un edificio in argilla cruda fosse demolito, tutto il materiale potrebbe essere riusato per farne un altro: senza detriti. Edificare in argilla cruda non solo evita l'inquinamento, ma anche...

L'architettura rinascimentale si occupava già di tecniche costruttive in terra cruda, perché al giorno d'oggi  stiamo costruendo ancora in cemento e derivati dal petrolio?  Leon Battista Alberti già nel 1450, esaltava le proprietà della terra cruda: "...

RICHIEDI UN PREVENTIVO/VUOI AIUTO?