approfondimenti

Sindrome dell'edificio malato e inquinamento indoor (parte quinta) Quando scegliamo di isolare gli edifici in cui abitiamo, solitamente prendiamo in considerazione i costi e le capacità termiche dei materiali. Ma sappiamo qual’è il prezzo degli effetti che questi isolanti hanno sulla nostra salute? Raramente questo aspetto viene preso in considerazione. Fibre minerali sintetiche Molti isolanti termici sono formati da fibre minerali prodotte artificialmente: fibre vetrose (lana di vetro e di roccia), fibre ceramiche, fibre di carbonio e numerose altre che sono andate nel tempo a sostituire le fibre di amianto, il cui impiego è stato proibito per legge. Questi materiali sono molto utilizzati come rivestimenti isolanti/coibentanti ed in resine rinforzate. Le fibre possono essere rilasciate nell’ambiente durante la posa in opera o durante interventi che implichino la manipolazione del materiale installato (ristrutturazioni, riparazioni). Effetti sulla salute Tali fibre di diverso diametro, possono dare irritazione di cute e mucose delle alte vie respiratorie. La IARC (International...

Come sopravvivere all’aria nelle nostre case Parte quarta MATERIALI DA COSTRUZIONE E PRODOTTI PER LA PULIZIA I materiali utilizzati per la costruzione e l'arredamento possono rappresentare una importante fonte di inquinamento indoor. Il problema delle emissioni perdura durante tutto il ciclo di vita utile dell’edificio. Subito dopo il completamento dell’edificio vi è il rischio di grandi quantità di COV dai materiali sintetici nuovi. Tale rischio diminuisce con il passare dei mesi, ma contemporaneamente inizia il degrado fisiologico dell’edificio e quindi il rilascio di altre sostanze pericolose, come l’amianto (ancora presente in ambito residenziale). [caption id="attachment_3154" align="alignleft" width="300"] Photo by Bernard Hermant on Unsplash[/caption] Composti Organici Volatili (COV) Appartengono a questa classe numerosi composti chimici tra cui il più diffuso e tossico è la formaldeide Varie sono le sorgenti di inquinamento di Composti Organici Volatili (COV) nell'aria degli ambienti indoor: gli “occupanti” attraverso la respirazione e la superficie corporea, • i prodotti cosmetici o deodoranti, • i dispositivi di riscaldamento, • i...

Come sopravvivere all’aria nelle nostre case Come spiegato nella prima parte di questo articolo, la causa della Sindrome dell’edificio malato (Sick building syndrome – SBS), del suo quadro sintomatologico fatto di problemi aereo respiratori e allergie, è l’inquinamento indoor. [caption id="attachment_3114" align="alignleft" width="300"] Photo by Stas Svechnikov on Unsplash[/caption] Che cos’è l’inquinamento indoor? L’inquinamento indoor (indoor pollution) è la modificazione della normale composizione dell’aria atmosferica interna agli edifici, dovuta alla presenza di una o più sostanze in quantità tali da alterare le normali condizioni ambientali e di salubrità dell'aria e tali da costituire un pericolo o un pregiudizio diretto o indiretto per la salute dell'uomo. Il rischio espositivo L’aria indoor può essere più inquinata di quella esterna a causa della co presenza di elevate concentrazioni di sostanze inquinanti. Il pericolo maggiore deriva dal fatto che la quantità di tempo trascorso dalle persone all’interno degli ambienti confinati è superiore, rispetto a quello trascorso all’esterno e quindi l’esposizione...

Come sopravvivere all’aria nelle nostre case Parte prima Lo stile di vita della nostra società è basato sullo svolgimento di attività in ambienti chiusi (casa, lavoro, tempo libero). Come risulta da alcune indagini condotte a livello europeo, la popolazione dei centri urbani trascorre in media il 95-97% del tempo negli ambienti confinati privati e pubblici (oltre 20 ore al giorno, delle quali circa la metà nella propria abitazione - indoor-) e solo l’1% nell’ambiente esterno (outdoor). A questo stile di vita è associata la manifestazione di molti disturbi della salute dovuti all’inquinamento dell’aria indoor. Recenti studi di settore hanno confermato che, in presenza di fonti interne di questo genere di inquinamento e bassi livelli di ricircolo dell’aria, i livelli degli inquinanti riscontrabili negli ambienti indoor possono essere superiori rispetto a quelli rilevati all’esterno, talvolta anche 10-20 volte maggiori. Normalmente gli occupanti degli edifici risultano esposti non a una singola sostanza ma a una miscela di...

La presente Cookie Policy è relativa al sito www.ton-gruppe.it (“Sito”) gestito e operato dalla società C.S.E. IDEA Società Cooperativa, con sede in Via Nazionale, 15 - 39044 Laghetti di Egna (BZ) – Italia, P. IVA + Codice Fiscale 00173590266 (“Ton Gruppe®”) I cookies sono piccoli file di testo inviati all'utente dal sito web visitato. Vengono memorizzati sull’hard disk del computer, consentendo in questo modo al sito web di riconoscere gli utenti e memorizzare determinate informazioni su di loro, al fine di permettere o migliorare il servizio offerto. Esistono diverse tipologie di cookies. Alcuni sono necessari per poter navigare sul Sito, altri hanno scopi diversi come garantire la sicurezza interna, amministrare il sistema, effettuare analisi statistiche, comprendere quali sono le sezioni del Sito che interessano maggiormente gli utenti o offrire una visita personalizzata del Sito. Il Sito utilizza cookies tecnici e non di profilazione. Quanto precede si riferisce sia al computer dell’utente sia ad ogni altro dispositivo che l'utente...

RICHIEDI UN PREVENTIVO/VUOI AIUTO?